La popolazione invecchia. Molti pensano che sia un problema,
noi crediamo che sia un’opportunità

Cos'è Kaumatua

Kaumatua è un progetto non-profit per  aiutare gli adulti maturi a restituire la loro esperienza e conoscenza alle giovani generazioni. Con Kaumatua proponiamo un modello di collaborazione e solidarietà intergenerazionale che va oltre il perimetro della famiglia e delle amicizie.

Cosa facciamo

Rendiamo immediatamente disponibili agli adulti maturi opportunità alto impatto sociale per aiutare le giovani generazioni. Diamo a giovani, scuole e non profit accesso a una rete di adulti maturi desiderosi di restituire alla società e avere un impatto positivo.

Perché Kaumatua

I Kaumatua sono gli anziani che nelle tribù Maori (popolazione indigena della Nuova Zelanda) hanno il compito di guidare, insegnare e trasferire ai più giovani il Mana, un termine che potremmo  tradurre come  “forza che viene da dentro”  o “potere spirituale”. I Kaumatua, tenuti in grande conto dalla comunità, fanno da ponte tra passato e futuro per assicurare che le lezioni apprese non siano disperse.

Cosa trovi sul sito

Sei un adulto?

Sei un giovane?

Sei una azienda?

Sei una Non-Profit?

Sei una scuola?

``Gli adulti over-50 sono l’unica risorsa naturale in aumento sul pianeta``
Laura Carstensen, Stanford University

Una miniera d’argento
Gli adulti over-50 sono una «miniera d’argento» che si espande creando una riserva preziosa di risorse umane.

Il new-aging e l’età liquida
Un tempo, l’invecchiamento era visto come un de-potenziamento. Questa visione è superata e l’età “si è sciolta”.

Istruzioni per l’uso della longevità
La longevità è un dono, ma è arrivato senza le istruzioni per l’uso. Tocca ai baby-boomer scriverle.

La vita scombussolata
Non ci sono più attività da giovani e attività da vecchi, gli stereotipi sono stati  rovesciati e la vita felicemente scombussolata.

Il paradosso giovanilista
Nell’era della longevità, essere giovanilisti è un paradosso. Eppure, a livello di società, lo siamo.

Rendere sostenibile l’homo centenarius
La  metà dei bambini italiani che oggi hanno 10 anni ne vivrà 104. La nostra società riuscirà a essere sostenibile?

La «nuova» vecchia generazione
I baby-boomer sono abituati a ridefinire tutto ciò che toccano. Prepariamoci: è in arrivo la rivoluzione dell’età matura.

La pensione da ricreazione a ri-creazione
La generazione dei baby-boomer vive la pensione diversamente dalle generazioni precedenti come un momento in cui ricrearsi.

Perché supportare le nuove generazioni

+
La sovrapposizione tra generazioni nelle attività lavorative, ricreative e sociali aumenta  perché si vive più a lungo e in migliore salute e  grazie a un cambiamento culturale che ha trasformato attività «per giovani» in attività «per tutti». Persone di generazioni diverse entrano quindi  più spesso in contatto  tra loro (nelle organizzazioni e nella società) con grande opportunità potenziale arricchimento reciproco.
+
Purtroppo non sempre  questa opportunità viene colta: spesso il contatto porta a una coabitazione più che a una collaborazione. Kaumatua  vuole contribuire ad abbattere le barriere  (fatte di pregiudizi e ostacoli pratici) tra generazioni perché crediamo che diversità, inclusione e collaborazione creino valore per la società.

Cosa ci insegnano i centenari

I centenari hanno sempre suscitato curiosità e questa ha portato a vari studi che cercano di carpire il segreto delle vite più longeve. Uno in particolare, il Longevity Project ideato e condotto da Friedman e Martin, ha studiato i propri soggetti, da quando erano giovanissimi, per tutta la vita. Alcuni di loro hanno vissuto molto a lungo, altri il contrario. Quali erano le differenze rilevanti? In breve: la genetica e lo stile di vita sano contano, ma sono più rilevanti i legami sociali coltivati, in particolare quelli che ci ingaggiano in attività che hanno per noi un significato importante e che ci fanno sentire parte di un tutt’uno con la comunità in cui viviamo. Kaumatua vuole aumentare le possibilità per tutti, giovani e meno, di creare questi legami.